Quantcast

Bentivoglio: io escluso, riunione senza coordinatori

Roma – “Abbiamo appreso da una nota stampa a firma del coordinatore romano, di una riunione tenutasi la scorsa settimana con i coordinatori municipali di Fi di Roma per aprire e rilanciare il partito. Peccato, pero’, che questo spirito di inclusione sembra fermo sulla carta, visto che personalmente, in quanto coordinatore del Municipio III, non sono stato convocato all’incontro”. Lo dichiara Marco Bentivoglio, coordinatore di Forza Italia nel III Municipio della Capitale. “E come me, anche altri responsabili e consiglieri municipali. Perche’? Non vorremmo- continua- che questa scelta fosse dovuta al fatto che non abbiamo sostenuto al congresso scorso l’attuale coordinatore romano. Non comprendo i motivi della mia esclusione, e questo atteggiamento va contro anche a quanto chiesto piu’ volte dal presidente Silvio Berlusconi, ovvero un partito che si apra a livello locale. La dialettica interna e’ fondamentale, soprattutto per Forza Italia, che deve lavorare per un vero rilancio e rinnovamento. Invece, in questo modo, di fatto non ci viene dato diritto di parola. Il nostro movimento mai come ora ha bisogno di ascoltare tutti coloro che quotidianamente sono impegnati sul territorio, dando voce alle istanze della cittadinanza. In un partito veramente aperto bisogna accettare anche le critiche che provengono da chi ricopre un incarico nelle istituzioni o ha ruoli di responsabilita’ politica a livello locale, soprattutto se nella citta’ di Roma il lavoro prodotto dal coordinatore ha portato alle ultime elezioni comunali Forza Italia al 4%”. “Ci chiediamo: sarebbe questa la nuova Forza Italia che avanza? Questa e’ una modalita’ che non condividiamo in maniera piu’ assoluta” conclude Bentivoglio.