RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Di Berardino inaugura mensa universitaria in via Cesare De Lollis

Roma – Oggi Claudio di Berardino, assessore regionale alle Politiche del Lavoro, Formazione e Diritto allo studio universitario, ha inaugurato la mensa in via Cesare De Lollis, in zona San Lorenzo, non lontano dalla cittadella universitaria.

Gestita da Lazio Disco, Ente Regionale per il Diritto alla Studio e alla Conoscenza, la struttura è stata completamente ristrutturata nel corso dell’estate e ospita anche quest’anno, ma con un look completamente nuovo e decisamente green, le migliaia di studenti che ogni anno frequentano i corsi delle università romane.

Attiva già da qualche settimana, la mensa, accessibile anche di sera per la cena, non si presenta solamente arricchita di moderni e vivaci arredi, ma vanta il fatto di essere plastic free. I cambiamenti apportati nella mensa sono infatti un esempio tangibile della svolta green che l’amministrazione regionale ha voluto dare da qualche tempo a tutto il Lazio, con lo scopo di tutelare l’ambiente, contribuire a proteggere il futuro del pianeta e allo stesso tempo sensibilizzare i giovani, e le loro famiglie, a comportamenti più sani.

Al bando dunque piatti, posate e bicchieri di plastica, sostituiti con stoviglie compostabili. In questo modo si calcola che ogni anno verranno risparmiati almeno 1 milione e 100 mila piatti di plastica.

Inoltre con l’installazione delle nuove apparecchiature e delle lampade a led è previsto un risparmio energetico di almeno il 10%.

In alcuni angoli della struttura sono presenti dei distributori di acqua alla spina, uno strumento che consente di rifornirsi senza limiti con il bicchiere compostabile o eventualmente la propria borraccia.

Oggi nel corso dell’inaugurazione sono state distribuite alcune borracce di alluminio, messe a disposizione dalla Regione Lazio, proprio per incentivarne l’uso all’interno della mensa e non solo.

Ad essere rinnovata e ristruttura è stata anche l’area cucina, oggetto nel corso degli anni di operazioni di manutenzione ordinaria nel rispetto degli standard igienico-sanitari; sono state sostituite le attrezzature al fine di garantire il rispetto delle normative di sicurezza e anche un maggiore risparmio energetico. Nella sala pranzo sono stati eseguiti lavori di manutenzione ordinaria (tinteggiatura, sostituzione lampade, piccole riparazioni, etc.) sempre al fine di garantire il rispetto delle normative di sicurezza ed igienico sanitarie.

I costi della ristrutturazione della mensa non hanno pesato sulle casse regionali, poiché questi lavori erano previsti all’interno della procedura di gara per l’affidamento del servizio di ristorazione.

La mensa è aperta a tutti gli studenti iscritti in corso e fuori corso presso: Università statali, Università non statali, Istituti universitari, Istituti di alta cultura artistica musicale e coreutica, tutti con sede legale nella Regione Lazio. Nel 2018 nella struttura di via De Lollis sono stati erogati 347.493 pasti, grazie all’aumento dei posti (da 504 a 540), si passerà da 1.600 pasti al giorno a 1.700.