Quantcast

Bergamo-Guadagno: per Museo Civiltà Romana variazione a febbraio

Roma – “Ringrazio la presidente Guadagno e sono sicuro che la Sovrintendenza con il nostro supporto lavorera’ al massimo per raggiungere gli obiettivi. Oggi pomeriggio abbiamo appreso le tempistiche della riapertura progressiva di alcuni spazi del Museo della Civilta’ romana. Entro gennaio ci conferma la Sovrintendenza, verra’ effettuato il collaudo che sancira’ la conclusione dei lavori avviati con la chiusura del museo nel febbraio del 2014 e potra’ riprendere appieno l’attivita’ scientifica del Museo.”

“A ottobre 2020 poi – con l’avvio del nuovo anno scolastico – la Sovrintendenza ha confermato che finalmente riaprira’ il Planetario e nella primavera del 2021 il Plastico di Roma Imperiale custodito nel museo. Purche’ la variazione di bilancio gia’ richiesta per lo stanziamento dei fondi per i lavori, che saranno significativi perche’ e’ dal 1955 che il Museo della Civilta’ romana non e’ stato sottoposto a interventi di manutenzione straordinaria, venga approvata secondo il cronoprogramma.”

“In parallelo, chiediamo che con la prima variazione di bilancio possibile, che ci auspichiamo avvenga entro febbraio 2020, vengano stanziate le risorse per avviare la progettazione come gia’ richiesto” cosi’ il vicesindaco di Roma con delega alla Crescita culturale, Luca Bergamo, a seguito della commissione capitolina Cultura, presieduta da Eleonora Guadagno, convocata oggi proprio per approfondire il tema del Museo della Civilta’ Romana dell’Eur.

“La commissione Cultura- aggiunge Guadagno- seguira’ costantemente l’iter e i lavori necessari per far si’ che il Museo della Civilta’ romana riapra. Durante la seduta di oggi pomeriggio la Sovrintendenza capitolina ci ha informato sui tempi, che come sappiamo purtroppo continuano a slittare. Mi impegno con il vicesindaco Bergamo per vigilare sull’andamento del corretto andamento della parziale riapertura per far si’ che questo eccellente Museo, unico nel mondo, venga restituito alla cittadinanza”.