Bilancio, Baglio: assestamento è testimonianza di quasi 1 miliardo fondi non spesi

Roma – “Arriva in aula Giulio Cesare per l’approvazione l’assestamento di bilancio e la prima osservazione palese da fare e’ che sostanzialmente manca ancora una volta la politica. La Giunta ha presentato una manovra tecnica che non da risposte alle esigenze dei dipartimenti e dei municipi e che destina maggiori entrate ed economie al fondo rischi per i debiti fuori bilancio e al fondo crediti dubbia esigibilita’ invece di destinarle, almeno in parte, a servizi per i romani. In tutto questo, la cosa che ci lascia stupiti e’ che, ad oggi, e’ stato impegnato solo il 10% dell’oltre miliardo di investimenti previsti per il 2019. Segno che, nonostante gli annunci sbandierati dalla sindaca, Roma capitale e’ paralizzata e soffre ancora l’incapacita’ della Giunta a spendere risorse per servizi e infrastrutture. In particolare per quanto riguarda il Dipartimento per la manutenzione urbana dei 322 milioni messi a disposizione nel bilancio di previsione ad oggi sono stati impegnati 22 milioni neanche il 10%. Infine si registrano 18 milioni di nuovi debiti fuori bilancio, in parte generati duramente l’amministrazione Raggi, a dimostrazione ulteriore della assoluta difficolta’ di questa maggioranza a programmare con rigore e serieta’ le spese della citta’: da una parte restano al palo i fondi stanziati per gli investimenti, dall’altra la Giunta genera debiti fuori bilancio: segno che qualcosa nella programmazione finanziaria non funziona”. Lo dichiara in una nota la consigliera comunale Pd Valeria Baglio.