Bilancio, Celli: maggioranza debolissima anche in seconda convocazione

Roma – “Partito con una maggioranza bulgara 5 anni fa, oggi il gruppo del M5S in Campidoglio continua a perdere pezzi, tanto che per il maxi-emendamento e’ stata necessaria la seconda convocazione dell’Aula, dopo oltre 5 settimane di discussione. Ma neppure e’ sufficiente per proseguire i lavori, visto che si continua a non garantire neppure cosi’ la maggioranza necessaria.”

“Difficolta’ politiche, divisioni, fratture per diverse opinioni sulla destinazione dei fondi e la forzatura dell’autocandidatura lo scorso agosto della sindaca Raggi alle prossime amministrative, hanno innescato nel gruppo della ormai ex maggioranza divisioni e allontanamenti.”

“Una agonia lenta che ha reso piu’ lontani i problemi dei territori e piu’ difficile l’azione di governo. La manovra poi e’ stata oggetto di numerosissimi emendamenti e ordini del giorno dell’opposizione, che hanno contributo a riequilibrare una manovra sconnessa dalla realta’ e a riportarla con concretezza ai bisogni della citta’.”

“E’ stato un lavoro attento e puntuale, e possiamo dire che ne e’ valsa la pena, perche’ i territori con le correzioni approvate potranno godere almeno di maggiore attenzione. Per il tempo rimasto, mi auguro che questa maggioranza dimostri maggiore apertura e condivisione per risolvere criticita’ e ridare l’energia che serve a Roma”. Cosi’ in un comunicato la capogruppo in Campidoglio della Lista Civica RTR, Svetlana Celli.