Quantcast

Bilancio, maxiemendamento da 500 mln: 65 mln in più tra Comune e Municipi

Più informazioni su

Roma – Un incremento della spesa corrente di 67,5 milioni di euro tra Campidoglio e Municipi per il 2022 in seguito a una revisione complessiva di bilancio e al recupero di 52 milioni derivanti dalla riconciliazione delle partite debiti-crediti attraverso la gestione commissariale dell’ente, oltre a un aumento degli investimenti pari a 400 milioni nel triennio.

Sono le risorse aggiuntive stanziate tramite il maxiemendamento della Giunta, che ‘cuba’ quasi mezzo miliardo, depositato ieri sera in Assemblea capitolina durante la discussione del bilancio di previsione 2022-2024 di Roma Capitale.

Nella mattinata di oggi l’Aula, impegnata nell’esame delle delibere propedeutiche, ha approvato (con 26 voti favorevoli, 6 contrari e 4 astenuti) il cosiddetto ‘tariffone’, che conferma praticamente in blocco per il 2022 – salvo alcuni adeguamenti Istat – il costo dei servizi pubblici a domanda individuale già fissato nel 2021, per passare poi al Dup.

IL MAXIEMENDAMENTO – I 67,5 milioni di euro vengono destinati principalmente a interventi ambientali, con 30 milioni suddivisi in 17,5 per la cura del verde pubblico, 5 per il rinnovo, la messa in sicurezza e la pulizia delle caditoie stradali e 3 per la grande viabilità e la mobilità municipale.

Altri 15 milioni di euro sono finalizzati ad abbattere le rette degli asili nido, fino all’azzeramento per le fasce più vulnerabili, mentre 5,5 vanno al dipartimento Patrimonio e Politiche abitative per potenziare i processi di digitalizzazione. Alla cultura 2 milioni di euro, che si aggiungono agli 1,5 già programmati, 1 milione andrà invece all’ufficio capitolino dedicato alla candidatura di Roma a Expo 2030.

Da segnalare anche i 10 milioni di euro che si aggiungono alle risorse già previste per i Municipi: fondi che, spiegano dall’assessorato al Bilancio, sono stati ripartiti “in base a parametri innovativi che tengono conto delle reali esigenze dei territori”.

Per quanto riguarda gli investimenti, il documento messo a punto dalla Giunta porta il totale della spesa in conto capitale a 1,8 miliardi di euro, di cui circa 400 milioni nel Fondo pluriennale vincolato.

La manovra va a finanziare le misure già annunciate dal sindaco Roberto Gualtieri, stanziando sui vari accordi quadro 5 milioni per la manutenzione delle scuole e 45 milioni, tra il 2022 e il 2023, per la manutenzione della rete stradale in tutti i Municipi.

Figurano qui anche gli 1,5 milioni per l’acquisto di software per la riorganizzazione dei processi e gestione delle procedure urbanistico-edilizie e i 45 milioni in tre anni per la manutenzione delle metropolitane (25 milioni per la linea A e 20 per la linea B). (Agenzia Dire)

Più informazioni su