Quantcast

Bonafoni-Buttari: La Monachina, per Raggi meglio voti che persone

Roma – “‘Abbiamo chiuso anche il campo rom La Monachina’. Lo dice fiera in un tweet la Sindaca Virginia Raggi. Come rintocchi di una campana, i giorni che mancano alle elezioni suonano nella quotidianità della Giunta 5 Stelle, che per recuperare consenso ha deciso di sgomberare il campo della Monachina, al 13° Chilometro della via Aurelia, dove vivono circa una trentina di persone”. Così in un comunicato la consigliera Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti al Consiglio regionale del Lazio e presidente di Pop.

“L’ordine era quello di lasciare le proprie sistemazioni entro il 30 Giugno, operazione annunciata ma gestita in silenzio e con metodi quanto mai discutibili.”

“È dello scorso 15 giugno, la notizia che alcuni addetti del personale del Comune si sono recati nel campo per chiedere ai residenti di firmare un documento, il ‘Patto per Roma’, di cui neanche una copia è stata rilasciata.”

“Sgomberati per mancanza di collaborazione, dice, e per ‘Mettere fine a un sistema che favorisce la ghettizzazione’ peccato che un’alternativa valida non sia stata propinata e che, come accaduto per il Camping River, intere famiglie sono destinate a finire per strada”, continua Bonafoni.

“Quasi impossibile rispettare quel Patto, dove si prevede che i residenti stessi, trovino autonomamente una casa in affitto, pagando almeno una caparra e le prime rate in attesa poi dell’eventuale bonus del Comune”.

“Un ultimo schiaffo alla dignità- dichiara Laura Buttari del Coordinamento Pop XIII Municipio Roma- Una cinica campagna elettorale per raccogliere i consensi di chi continua a diffondere odio e disprezzo contro chi non è allineato”.