Quantcast

Bonafoni: con maggioranza cresce anche consapevolezza

Roma – “Benvenute alle nuove assessore Lombardi e Corrado. Tre anni fa commentavamo la prima volta di due vittorie consecutive alla presidenza della Regione, oggi e’ invece la prima volta in cui chi si era sfidato in una competizione elettorale sancisce una reale cooperazione. La nostra regione si trova in questo momento a vivere un tempo spaventoso e drammatico.”

“Per non far prevalere la paura e la rassegnazione e per far vincere la speranza che il presidente Zingaretti ha evocato nella sua relazione, abbiamo bisogno di scelte inedite e coraggiose ma non improvvisate.”

“Lo sottolineo a chi ci accusa: sperimentavamo da tempo questa collaborazione, nelle commissioni cosi’ come nel lavoro d’aula. Sono completamente fuori strada i colleghi dell’opposizione che parlano di ‘stampelle’ o ‘inciucio’.”

“Sbagliano per due ragioni: non hanno visto cosa accadeva intanto al loro interno, con varie divisioni in questi anni e disaccordo anche sulle scelte nazionali; non hanno compreso che qui non si improvvisava ma si stava provando una strada nuova, una politica finalmente capace di non abbandonare le proprie differenze e di unirsi per il bene comune.”

“Fare un passo indietro ciascuno, per un passo avanti tutti. Era una svolta attesa e del resto la pandemia ci ha indicato la strada: non si puo’ tornare a prima perche’ il prima era il problema.”

“L’accordo programmatico illustrato da Zingaretti e’ la spiegazione del perche’ era necessario questo passaggio, e’ lo scheletro di quello che faremo nei prossimi due anni. Fondamentale il ruolo assegnato alla transizione ecologica ma dobbiamo stare attenti perche’ se tutto e’ transizione ecologica allora nulla lo è.”

“Abbiamo l’obbligo di riempire di senso quella delega. Il presidente ha dedicato questa nuova giunta ai giovani e alle donne, una dedica incredibilmente giusta dato che sono le categorie piu’ colpite dalla crisi economica e sociale scaturita dal covid-19.”

“Credo che questa crescita dei numeri della maggioranza sia una crescita di consapevolezza nella sfida comune che ci attende di qui in avanti. Se saremo capaci, bravi e leali sara’ una competizione virtuosa che spostera’ lancette della regione in avanti.”

“Da oggi abbiamo piu’ donne, uomini e piu’ idee per farlo e questa e’ una buona notizia. La Lista Civica Zingaretti c’e’ per trasformare queste idee in fatti buoni, convinti che il cammino dovra’ essere oltre che appassionante, efficace”. Cosi’ in una nota la capogruppo della Lista Zingaretti alla Regione Lazio Marta Bonafoni, intervenuta nella seduta odierna del Consiglio regionale.