Bonafoni: contro Sparwasser gravissimo attacco a solidarietà

Roma – “A quanto pare per l’amministrazione di Roma aiutare e’ una colpa da punire. Sono assolutamente sconcertata da quanto e’ successo al circolo Arci Sparwasser del Pigneto che da 23 giorni, dopo aver modificato l’uso dei propri locali, sopperisce alle carenze delle istituzioni ospitando 7 senza fissa dimora.”

“Ieri il Municipio V di Roma ha comunicato ai volontari l’avvio della procedura di sospensione della licenza di somministrazione per un cavillo burocratico per di piu’ interpretato male.”

“Una comunicazione vergognosa che punisce una delle esperienze migliori della citta’. Sparwasser, che e’ noto nel quadrante est per le sue attivita’ a favore del territorio, ospitando persone senza tetto durante l’emergenza freddo (che ricordiamo ha gia’ causato la morte di 10 persone) ha attivato una straordinaria rete di volontarie e volontari che ogni giorno preparano pasti caldi; ha trasformato un circolo culturale, chiuso ormai da 11 mesi, in un presidio di civilta’.”

“In questi mesi i volontari e le volontarie del circolo Arci non hanno mai ricevuto un segnale, benche’ richiesto, ne’ dalla sindaca di Roma ne’ dal presidente del municipio, sebbene l’amministrazione municipale si sia potuta giovare delle tante attivita’ di volontariato delle realta’ del Terzo settore del Municipio.”

“La situazione paradossale e’ che oggi, di fronte ad una realta’ che ancora una volta si fa carico di problematiche alle quali dovrebbero rispondere le istituzioni capitoline, l’amministrazione volta le spalle senza dare alcuna risposta per una malintesa idea di legalita’ che, come abbiamo visto purtroppo in altre situazioni, crea solo danni al tessuto sociale della citta’.”

“E’ grave che l’indifferenza delle istituzioni alla questione dei senzatetto si tramuti nell’ennesimo tentativo di tagliare le gambe a qualsiasi esperienza di promozione sociale e culturale. E fa specie pensare che quel che sta accadendo allo Sparwasser succeda in una citta’ piena di spazi inutilizzati. Questa vicenda assurda deve risolversi immediatamente”. Cosi’ in un comunicato la capogruppo della Lista Zingaretti alla Regione Lazio Marta Bonafoni.