RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Bonafoni (PL), aderisce alla mobilitazione di sabato contro la Fini-Giovanardi

Più informazioni su

Marta Bonafoni

Marta Bonafoni

(REGIONE LAZIO) – “Giusto o sbagliato non può essere reato”: l’8 febbraio in piazza contro una legge ingiustamente criminalizzante che riempe le carceri e non combatte le narcomafie

La dichiarazione di Marta Bonafoni, gruppo per il Lazio: “aderisco alla piattaforma nazionale antiproibizionista che porterà a manifestare a Roma il prossimo 8 febbraio tutte le realtà antiproibizioniste per chiedere l’abolizione della legge Fini-Giovanardi sulle droghe. Un adesione totale che vuole amplificare anche nella Regione Lazio lo slogan del comitato promotore contro questa legge sbagliata, ingiusta e iniqua.

Una legge, la Fini – Giovanardi, continua la Bonafoni, che ha contribuito in modo sostanziale al peggioramento della convivenza civile, criminalizzando intere fasce di giovani e  ingrossando in modo abnorme il numero di detenuti per reati lievi.

Sono infatti 26.000 su un totale di 65.000 i detenuti reclusi per violazione della Fini-Giovanardi, una normativa che ha peggiorato indiscutibilmente la vivibilità delle istituti di pena  non segnando in nessun modo passaggi decisivi nella lotta alle mafie che gestiscono il traffico e lo spaccio di stupefacenti.

La mobilitazione di sabato sarà anche un modo per fare pressione civile in vista del pronunciamento della Corte Costituzionale sulla incostituzionalità  della legge 49/06 previsto per il prossimo 11 febbraio.”

Più informazioni su