RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Bonafoni: sgombero camping non in linea con decisione Corte Europea

Roma – “L’unica cosa che ha ottenuto la Sindaca con lo sgombero del Camping River e’ che quelle persone sfrattate adesso sono per strada e li’ rimarranno, paradossalmente formando nuovi campi. Una comunita’ intera disgregata, trattata come un numero, nella peggiore tradizione della destra, senza tener conto che da quello spaccato di mondo erano uscite storie di ragazzi laureati, bambini scolarizzati, vicende di inclusione che era giusto preservare”.

“L’amministrazione capitolina, sostenuta dal Governo, ha proceduto senza tener conto della decisione della Corte Europea di sospendere lo sgombero, non riconoscendo un’istituzione di salvaguardia dei diritti umani importante e che ci rende orgogliosi, per essere portatrice di valori fondamentali per tutta la nostra civilta’. Sorprende come tra le ragioni della Sindaca a sostegno dello sgombero ci sia proprio la difesa dei diritti umani e non capiamo come potrebbe essere nel momento in cui si scavalca la Corte Europea”. Cosi’ in un comunicato la capogruppo della Lista Civica Zingaretti Marta Bonafoni.