RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Bonafoni,Gruppo per il Lazio. Donne: legge per il contrasto della violenza di genere, ad un passo dal voto per un provvedimento innovativo

Più informazioni su

Marta Bonafoni

Marta Bonafoni

Con l’approvazione definitiva della proposta di Legge 33 oggi passata in V Commissione, si chiude un primo importante e delicato ciclo di lavoro del Consiglio regionale contro la violenza sulle donne.

Un impegno della Giunta Zingaretti, che ha visto la Commissione Cultura  lavorare in modo serrato per elaborare un testo complesso e condiviso che tenesse dentro tutte le richieste e i suggerimenti delle realtà ed istanze già presenti sul territorio.  Il testo licenziato – per il quale garantirò il massimo impegno affinché arrivi  in  tempi serrati in Consiglio regionale – mira infatti a potenziare la rete dei servizi territoriale. Dai centri antiviolenza, alle case rifugio a sostegno delle vittime di violenza,  introducendo  anche nuove forme di intervento come le case di semiautonomia e i percorsi di reinserimento sociale e lavorativo. Questa legge mi rende orgogliosa perché è una legge innovativa e moderna, che si pone l’obiettivo del contrastare della violenza sulle donne attraverso una serie d’interventi di natura diversa da quelli culturale ed educativi. Le scuole della nostra Regione saranno perciò parte attiva e snodi insostituibili per le campagne di educazione di genere e di contrasto della violenza degli uomini contro le donne. Lo legge 33 sarà finanziata con un milione di euro per tre anni: un finanziamento che è quattro volte quello di 250.000 euro previsto dal passato bilancio. E queste risorse non si esauriranno ma andranno a costituire un fondo ad hoc che si aggiungerà ad altri stanziamenti già esistenti in materia.

Questa la dichiarazione di Marta Bonafoni, vice capogruppo Gruppo per il Lazio.

Più informazioni su