Quantcast

Bonelli: necessario sindaco per svolta ecologista

Roma – Stop al consumo di suolo e mobilita’ a misura di persona, gestione circolare del ciclo dei rifiuti e forestazione urbana. Sono solo alcuni punti della piattaforma programmatica dei Verdi in vista delle comunali del 2021 a Roma.

Una citta’ vivibile e accessibile a tutti, che metta in primo piano decoro urbano e sicurezza. Roma che diventa smart city, col decentramento di risorse e funzione ai Municipi e il riordino delle aziende partecipate comunali. E ancora: rinegoziazione del debito pubblico di Roma Capitale.

“Apriamo questa consultazione con la citta’ perche’ Roma ha bisogno di una svolta ecologista- spiega il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli- ecco perche serve un sindaco, o una sindaca, verde. Negli ultimi anni e’ accaduto che il tema dell’ecologia fosse accantonato, ora serve una svolta. Ambientalismo ed ecologia sono diventati brand, qualcosa da utilizzare come un bel vestito da mettere ma nulla e’ cambiato”.

Ora a Roma “la priorita’ e’ il trasporto pubblico locale- prosegue- e’ necessario investire per il collegamento di periferie abbandonate”, e i mancati investimenti si notano a maggior ragione “oggi col covid, col rischio di salire sul TPL per il rischio contagio”.

Serve poi “manutenzione delle infrastrutture, della rete stradale, del verde urbano e dei parchi abbandonati. Bisogna migliorare il rapporto coi cittadini e dei servizi, dalle scuole agli asili comunali. I genitori conoscono bene il problema e vivono una situazione di forte precarieta’”. E poi ancora: lotta allo smog e all’inquinamento, senza dimenticare “il tema rifiuti, fondamentale. Serve una svolta affinche’ Roma diventi una citta’ europea”, conclude Bonelli.