Bordoni: anche cittadini firmano petizione contro Ztl

Roma – “‘Il vento deve cambiare’, la rivoluzione questa volta parte, davvero, dal basso. Su change.org cambiamo le regole. #noZTLRomacentro Parte la petizione per sensibilizzare la sindaca a fare qualcosa di buono per la Capitale. A cominciare dal centro storico per restituirlo ai romani.”

“È il momento di aprire i varchi delle strade piu’ belle di Roma, serve ritrovare un’atmosfera inclusiva che infonda la voglia di tornare a vivere le vie e i locali della Roma storica, quella che ci invidiano tutti. La Ztl e’ pesata male, un contrappeso messo dalla parte sbagliata, insieme allo smart working, al caro affitti, al turismo che non c’e’ e a tutti i postumi della pandemia.”

“I commercianti non ce la fanno da soli, persino il ministro del ‘Bonus vacanze’ se n’e’ accorto, ‘aiutare le imprese ad attraversare il deserto e stare sul mercato’, commenta Franceschini parlando con una certa preoccupazione delle citta’ d’arte italiane. Ecco, al netto di qualche intoppo burocratico al ministero della Attivita’ culturali e del Turismo questa e’ strada giusta.. davvero sicuri di volerla chiudere con un varco elettronico?”. Cosi’ in un comunicato il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier, Davide Bordoni.