Bordoni: lungomare Ostia solo pedonale è scelta calata dall’alto

Roma – “Una scelta calata dall’alto la pedonalizzazione del lungomare di Ostia dalla rotatoria di via Cristoforo Colombo al lungomare Sangallo. Accompagnare poi ‘l’iniziativa’ con la realizzazione di una pista ciclabile da’ la cifra un’operazione raffazzonata non supportata da alcuna mobilita’ alternativa e rilevante. L’unico effetto di ostacolare la circolazione sara’ quello di dirigere il traffico verso altre localita’ lontano da Ostia”. Cosi’, in una nota, il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier, Davide Bordoni.

Bordoni poi aggiunge: “L’ultima proposta dei grillini in vigore da luglio, ‘senza valutare l’impatto sulla mobilita’ e le ricadute sul commerci’, rischia di far perdere centinaia di posti auto rendendo la realta’ del litorale romano certamente meno attrattiva. La fase di post-pandemia e’ un momento ancora delicato, la pedonalizzazione lascia il tempo che trova, e’ un provvedimento troppo invasivo che avra’ ricadute dirette in termini di caos viabilita’ e assenza di parcheggi. Da piazza Tor San Michele a via Namaziano il dissenso dei residenti- conclude- e’ unanime, cio’ che a prima vista sembra una buona occasione per piazzare qualche tavolino in piu’ rendera’ molte zone off-limits, soprattutto ai turisti, vanificando ogni effetto positivo al Commercio di questa decisione, non condivisa, per Ostia”.