Bordoni: Regione Lazio deve controllare terminal bus fantasma

Roma – “Viaggi illegali e pullman che sfuggono ai controlli. Un nuovo pericolo di diffusione del Covid nel Lazio potrebbe avere origine a causa dei bus provenienti dall’Est Europa che invece di arrivare nelle stazioni designate fermano in scali fantasma per saltare le visite e la successiva quarantena obbligatoria mettendo a rischio la salute pubblica.”

“Tratte illegali che deviano in parcheggi abusivi, ho scritto al prefetto di Roma e ai vertici di Comune e Regione, Raggi e Zingaretti, per segnalare la situazione di Piazza Tarantelli, al quartiere Decima – Torrino, dove ogni sabato fanno capolinea i pullman provenienti dall’Est con persone che tornano e partono per i loro paesi di provenienza senza i dovuti controlli sanitari. La regione Lazio non perda altro tempo, agisca subito, occorrono controlli e protocolli di sicurezza adeguati, soprattutto per i viaggiatori che provengono dai paesi dell’Est, come la Romania, ad oggi uno dei focolai piu’ pericolosi dell’Unione europea”. Cosi’ in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier, Davide Bordoni.