Quantcast

Braga: ci interroghiamo dove sia stato controllo a presidio Tmb Rocca Cencia

Roma – “Gia’ dal primo e gravissimo incendio del TMB Salario, occorso lo scorso dicembre, la sindaca Virginia Raggi dichiarava di aver chiesto impegni precisi dal Governo per un presidio di vigilanza continuo da parte delle Forze di polizia o addirittura dell’Esercito per il controllo degli impianti di trattamento rifiuti della Capitale. Vorremmo capire che tipo di controllo sia stato attivato su Rocca Cencia, considerato che dopo la chiusura del Tmb Salario era rimasto l’unico impianto pubblico attivo in citta’ e ora la sua chiusura rischia di far saltare definitivamente un sistema di gestione rifiuti gia’ disastroso”.

“La situazione della raccolta e del trattamento dell’immondizia di Roma e’ al collasso, la raccolta differenziata e’ ferma alle percentuali del 2016, Ama si trova in una condizione difficilissima con il Cda non ancora nominato e il bilancio non approvato e a Roma manca da mesi un assessore al bilancio” -continua Braga-.

“Una situazione ormai insostenibile, rispetto a cui chiediamo conto anche al ministro Costa e all’esecutivo nazionale che come a Roma vede i 5Stelle protagonisti di questa disastrosa stagione di governo”. Lo afferma l’onorevole Chiara Braga, deputata del Pd e capogruppo nelle commissioni Ambiente a Montecitorio e della Bicamerale sul ciclo dei rifiuti.