Quantcast

Bullismo, Figliomeni: va combattuto anche con strutture svago e cultura

Roma – “A seguito dell’ennesimo episodio di bullismo, questa volta avvenuto nel quartiere Tor Tre Teste e per il quale ringrazio, oltre alla ex consigliera Lorena Vinzi, anche la cittadina del quartiere che e’ intervenuta prontamente per porre fine allo stesso, sollecitiamo ancora una volta l’amministrazione capitolina ad attivarsi per garantire la presenza di strutture culturali e di svago ai nostri giovani in periferia.”

“Soprattutto in questo periodo storico, legato all’emergenza da Covid-19, in cui i nostri giovani hanno minori occasioni di socialita’ e pensiamo alle scuole chiuse, agli impianti sportivi non accessibili, e’ quanto mai necessario porre in essere tutte le azioni necessarie per far si’ che gli stessi possano incanalare nel modo giusto le proprie energie affinche’ si possa costituire una rete di amicizie tale da favorire il sostegno e l’integrazione tra coetanei.”

“L’immobilismo delle Istituzioni, purtroppo, sta determinando anche fenomeni di disinteresse visto il mancato intervento da parte di cittadini che hanno passivamente assistito a violenze verso una ragazzina senza cercare di fermare la gang di bulli”. Cosi’ in un comunicato Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.