Cacciatore: Capitale cerca nuovi siti per discarica, ci voleva tutto questo tempo?

Roma – “Non per dire ‘ve lo avevo detto’, ma sono due mesi che propongo, insieme ad altri portavoce 5S, l’individuazione di nuovi siti per la futura discarica di Roma cercando oltre le sole cave (cui si limitava il documento tecnico allegato all’ordinanza regionale del 27/11/2019): conclusione cui arrivano oggi Giunta e Maggioranza capitolina. Sinceramente non mi ritengo piu’ intelligente dei miei colleghi romani e quindi mi chiedo: come mai abbiamo dovuto aspettare tutto questo tempo?”. Cosi’ su facebook il consigliere regionale M5S, Marco Cacciatore.

“Era il 10 dicembre scorso, quando fu presentato un ordine del giorno 5S in Aula Giulio Cesare, che chiedeva la ricerca a piu’ ampio raggio di siti per la discarica, possibilmente piu’ di uno e senza organico a monte, per minimizzare anche l’impatto odorigeno delle future discariche- scrive Cacciatore- Eppure quell’odg fu bocciato, per approvarne invece uno, a firma del consigliere Di Palma – lo stesso che oggi vuole cercare piu’ siti – che chiedeva (vergognosamente) di prorogare la discarica di Colleferro e impegnava la Giunta a produrre l’impugnativa dell’ordinanza regionale sui rifiuti”.

“L’impugnativa non e’ mai stata portata a termine, rimpiazzata da quello che io chiamo ‘accordicchio’ tra Regione e Comune di Roma, in cui Roma ha individuato una discarica, in cambio dell’abolizione dell’ambito a se’ stante al cui interno garantire autosufficienza (quindi determinando che la discarica di Roma dovrebbe servire anche i territori limitrofi della provincia di Roma)- continua Cacciatore- Sempre secondo l’accordicchio, tutto e’ rimandato a quando almeno Roma sara’ sicuramente giunta a scadenza. Come sito si e’ scelto proprio Malagrotta, in totale violazione del programma: fino ad allora usata a scudo per sostenere che ‘Roma ha gia’ dato'”.

“Per strumentalizzare, rimpallare colpe e competenze senza prendere iniziative, pensare al solo consenso senza badare alle esigenze dei territori, non c’era bisogno di tutto questo sforzo ne’ di nuove forze politiche- conclude Cacciatore- Per ‘perculare’ i cittadini, le forze della vecchia politica andavano gia’ benissimo!”.