Quantcast

Calenda: voto Gualtieri ma resto a opposizione

Più informazioni su

Roma – “Domenico voterò Gualtieri, ma soprattutto rimarrò all’opposizione anche se dovesse vincere perchè siamo una lista civica votata da persone di centrodestra e di centrosinistra. Ho scelto Gualtieri perchè ha detto che non farà entrare i 5 stelle in Giunta, altrimenti avrei votato scheda bianca.”

“Probabilmente si è preso un rischio, ma ricordo che dal giorno dopo Gualtieri sarà chiamato a governare Roma e se si dovesse trovare in maggioranza persone che non gli fanno fare il termovalorizzatore, non gli fanno risolvere i problemi delle municipalizzate, Roma non la gestisci e sarà un fallimento plateale”. Lo ha dichiarato Carlo Calenda durante la trasmissione ‘Tagadà’ su la 7.

Chiamato a dare un suo giudizio sulla campagna elettorale in generale di Roma, Calenda non ha avuto dubbi: “È stata una schifezza”. Su Michetti ha voluto ricordare come “il candidato della Meloni non ha presentato il programma fino a poche settimane fa e quando lo hanno fatto era interamente copiato da altre campagne. Sui vigili urbani hanno copiato il programma di Parisi a Milano come se fossero gli stessi.”

“Non c’è una proposta concreta, non si può parlare di periferie liquidando la questione con la promessa di istituire un assessore alle periferie. O di rifiuti dicendo che bisogna fare gli impianti. È stata una campagna elettorale in cui Michetti non ha detto nulla”. (Agenzia Dire)

Più informazioni su