Quantcast

Cancellati canoni centri sportivi municipali, Diario: primi a farlo

Roma – “Roma Capitale e’ la prima grande citta’ in Italia ad aver approvato con un atto di Consiglio comunale il taglio dei canoni a carico dei concessionari dei Centri sportivi municipali che, a causa della pandemia, hanno dovuto interrompere le proprie attivita’. L’amministrazione ha riconosciuto la cancellazione del 100% dei canoni, per tutta la durata dell’emergenza, a partire dal primo giorno di chiusura fino al primo giorno di riapertura delle palestre”. Lo scrive su Facebook il presidente della commissione Sport di Roma Capitale, Angelo Diario (M5S).

“La proposta prevede anche che le concessioni triennali in corso vengano prolungate di un anno, per permettere alle associazioni di recuperare la stagione sportiva che non hanno potuto completare- prosegue Diario- Due misure fondamentali, tramite le quali Roma sostiene concretamente le sue associazioni sportive, che in questi anni sono state costantemente coinvolte nelle scelte politiche prese dall’attuale governo, a partire dalle assemblee per il nuovo regolamento con la presenza di oltre 100 associazioni, fino alle ultime commissioni, in occasione delle quali abbiamo registrato un record di 200 associazioni collegate. Tutto cio’ e’ il risultato di un lavoro che parte da lontano e di un metodo partecipato che ci ha portato a realizzare nelle politiche sportive di Roma una rivoluzione epocale. Avanti tutta”.