Quantcast

Capone: Comune deve intervenire per tutelare salari e occupazione, no a licenziamenti di massa

Roma – Arrivano le parole di Paolo Capone, leader di Ugl-Unione Generale del Lavoro, in merito ai licenziamenti di massa:

“Oggi siamo qui per ribadire la nostra vicinanza ai dipendenti delle partecipate. No alla macelleria sociale e ai licenziamenti di massa. L’incapacità amministrativa dell’attuale Giunta non può essere fatta ricadere sui lavoratori. Il Comune di Roma intervenga per garantire la tutela dei salari e la difesa dei posti di lavoro.” Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in occasione dello ‘Sciopero per Roma’, la manifestazione indetta dai sindacati nella Capitale. “Il messaggio che da Piazza del Campidoglio lanciamo alla Sindaca Raggi è inequivocabile: Giù le mani dalle partecipate.”