Cartaginese: rilancio non consentito con ordinanza palestre

Roma – “Siamo alle solite, il Presidente del Lazio parla di ripartenza ma come sempre vive fuori dalla realta’, come dimostra l’Ordinanza di ieri con cui si stabilisce la riapertura delle palestre e piscine dal 25 maggio ma fino alle ore 21.30. Come si pensa di garantire un flusso costante di persone nelle strutture tra le piu’ colpite dalla crisi economica che sta investendo la Regione e l’intero Paese senza permettere a queste attivita’ di lavorare con orari piu’ flessibili? Chiedero’ subito di correggere l’ennesimo errore che metterebbe ulteriormente in difficolta’ un settore gia’ piegato”. Cosi’ in un comunicato la consigliera della Lega alla Regione Lazio, Laura Cartaginese.