Quantcast

Casa Donne, Cirinnà: Raggi omologata a modello maschile

Roma – “La Casa Internazionale delle donne nacque negli anni in cui io ero consigliera comunale prima con Rutelli, poi con Veltroni e noi facemmo, come Commissione delle elette, la delibera per fondare la Casa.”

“Adesso arriviamo alla prima sindaca donna di questa citta’ che chiude la Casa e affossa tutto il percorso delle associazioni femministe d’Italia.”

“Purtroppo la Raggi e’ totalmente omologata a un modello maschile di politica. Non ascolta, non incontra, fa esattamente cio’ che le fa comodo fare in vista delle elezioni”. Cosi’ all’agenzia di stampa Dire la senatrice Pd Monica Cirinna’, a margine della manifestazione organizzata dalla Casa Internazionale delle donne in Campidoglio, contro le ultime decisioni della Giunta sul complesso del Buon Pastore.

Per Cirinna’ si tratta di “una presa di posizione politica. La Raggi- aggiunge- sa per certo che le donne della Casa dopo tutti questi anni di passione e patimenti per colpa sua certamente non la sosterranno, quindi lei pensa di agire un conflitto politico oscurandole”, conclude.