Quantcast

Casa Internazionale Donne: Raggi ha finito alibi, deve dire verità

Più informazioni su

Roma – “La sindaca Raggi ci ha chiamato per mesi ‘inquiline morose’, innescando una narrazione svilente del lavoro che le associazioni della Casa internazionale delle donne fanno.”

“Ma anche questo alibi e’ caduto, perche’, come e’ noto, da ottobre 2020 con un atto quanto mai importante il Parlamento italiano ha riconosciuto la Casa internazionale delle donne come luogo dal valore politico e sociale insostituibile, stanziando le risorse necessarie per colmare quello che la sindaca Raggi ha definito morosita’ colpevole.”

“In questi mesi dunque, nonostante il nostro invito ad incontrarci per chiudere definitivamente questo contenzioso, consegnare i 900mila euro e nel contempo rinnovare la convenzione della casa, la sindaca e’ scomparsa. Un segnale brutto, che parla di ostilita’ evidentemente ideologica”. Cosi’ in una nota stampa la Casa internazionale delle Donne di Roma.

“Cosa ha Raggi contro i luoghi delle donne? Perche’ si rifiuta di incontrarci proprio ora che e’ possibile risolvere quella che lei stessa ha definito un problema? Perche’ ci vuole occupanti senza titolo di un luogo che e’ simbolo di autodeterminazione? Per queste ragioni, abbiamo deciso di andare noi al Campidoglio. L’appuntamento e’ per giovedi’ 11 marzo alle ore 12, in piazza del Campidoglio”, conclude la Casa.

Più informazioni su