Quantcast

Caudo: in Municipio III mille giorni di lavoro e innovazione

Roma – “Due scuole dell’infanzia e un asilo nido aperti a Settebagni e a Colle Salario; oltre 50 aule recuperate a seguito dell’emergenza Covid; 1400 famiglie del territorio aiutate con la spesa solidale durante la pandemia; un emporio solidale; 250 eventi culturali con ospiti italiani e stranieri nei luoghi di aggregazione di quartiere; due centri di lettura e una biblioteca inaugurati a Piazza Sempione nei locali del municipio e a Fidene; l’apertura di una Casa dei Diritti e delle Differenze.”

“Oltre 45 milioni di investimenti per interventi di riqualificazione, rifacimento e abbattimento delle barriere architettoniche nelle strade del Municipio III. Questi sono solo alcuni dei numeri in grado di raccontare i poco più di 1000 giorni della giunta di Giovanni di Caudo in un quartiere che conta oltre 200.000 abitanti. A questo elenco, poi, andrebbero aggiunte altre cose estremamente importanti”.

Lo sottolinea lo stesso Caudo, presidente del III Municipio e capolista di Roma futura, in una nota: “Penso, ad esempio, al centro per i senza fissa dimora, in via Gentiloni, aperto per l’emergenza freddo nell’inverno 2018 -2019 e mai più chiuso, né d’estate, né d’inverno, perché l’assenza di strutture abitative e di una casa non è una cosa che si risolva, magicamente, con l’alzarsi delle temperature. Lo abbiamo fatto con dedizione, affrontando le tante difficoltà imposte dal lock-down e dalla pandemia.”

“Inoltre, con i progetti per la riqualificazione di largo Val Salterno, di piazza Sempione, del mercato di via Val D’Ossola e del parco delle Valli nonché con la riapertura del parco Villa di Faonte, abbiamo cercato di dare corpo a una nuova idea di spazio pubblico: pienamente fruibile e godibile dalle persone, per tutti e tutte.”

“Non sempre è stato facile e, a volte, abbiamo dovuto scontrarci con le difficoltà di bilanci approvati in ritardo e con (quasi) sempre meno risorse rispetto a quelle attese. Eppure, abbiamo garantito servizi sociali indispensabili quando altrove, a Roma, sembrava impossibile farlo”.

Continua Caudo: “Penso all”estate senior’, o quando, in piena emergenza Covid, abbiamo potenziato il numero degli operatori OEPA e rimodulato il servizio per garantire inclusione, integrazione, apprendimento e maggiori livelli di sicurezza per gli alunni e le alunne con disabilità nelle scuole del Municipio Roma III Montesacro.”

“Abbiamo anche lanciato i semi per un Portierato sociale al Tufello e presentato il progetto della ‘Ciclovia delle Valli’, vincitore di un bando regionale. Sono stati poco più di 1000 giorni intensissimi e importanti che, una volta, di più, ci offrono la prova che Roma può essere governata.”

“Un grazie particolare va a tutti i membri della giunta: l’assessora al sociale Maria Concetta Romano, all’assessora alla scuola Claudia Pratelli, all’assessore all’urbanistica Stefano Sampaolo, all’assessore alla cultura Christian Raimo, all’assessora al commercio Francesca Leoncini e all’assessore ai lavori pubblici Francesco Pieroni. Un grazie, meritato, anche a tutti gli uffici. È stato un bel lavoro di squadra”, conclude.