Quantcast

Caudo: segno di rinascita con primarie a fine giugno

Roma – “Roma ha bisogno di uscire da questo piano inclinato che la sta portando verso il basso. Ma c’e’ troppa incertezza nel campo del centrosinistra. Non dobbiamo piu’ trascinarci e perdere tempo: c’e’ uno strumento, quello delle primarie, che fa bene a tutti. Farebbe bene anche a Gualtieri nel caso.”

“Le primarie a fine giugno, inizio luglio, si devono fare. Saranno quasi una rinascita per Roma, una festa popolare, tra l’altro in un momento in cui saremo in fase avanzata della vaccinazione”. Cosi’ il candidato sindaco di Roma per il centrosinistra, Giovanni Caudo, nel corso di un dibattito su Clubhouse.

“Roma- ha aggiunto Caudo- ha bisogno di respirare e avere aria nuova. Il Pd non riesce a trovare candidato ma non si fa cosi’, con Gualtieri che chiede prudenza e poi ci sono tutti che lo tirano per la giacchetta. Le cose non si fanno in questo modo”.