RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Cciaa Roma e Regione Lazio insieme per supporto accesso bandi Ue

Più informazioni su

Roma – Dai 5 milioni di euro di Lazio Cine-International ai 4 milioni per Pre-Seed, l’azione a sostegno delle start up innovative, fino ai 65,2 milioni di euro per il fondo Piccolo credito e i 9,6 del Piccolo credito energia. E poi, i 3 milioni dei Voucher di garanzia e i 5 milioni di quelli dedicati all’internazionalizzazione, fino ai 13,5 milioni fondo regionale perla microimpresa e la microfinanza e i 20 milioni di euro di Innova Venture.

Sono tanti e tutti diversi i bandi europei messi a disposizione della Regione Lazio, veri e propri strumenti di supporto dell’economia regionale, ma non sempre a portata di azienda. Per accompagnare e affiancare le piccole e medie imprese romane e laziali sulla strada che porta ai fondi dell’Unione europea, la Camera di commercio di Roma e la Regione Lazio uniscono le forze sulla base di due parole chiave: informazione e formazione.

“Quando un’impresa si trova ad affrontare l’accesso ai fondi Ue si trova davanti a regole stringenti. Ecco perche’ va accompagnata e ognuno di noi deve fare il massimo- ha detto il presidente della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti- Le risorse che l’Europa mette a disposizione per i nostri territori sono davvero notevoli, ma le imprese in genere sono abbastanza disinformate e si avvicinano con prudenza. Attraverso la realizzazione di buone pratiche di informazione e formazione, dovremo dimostrare che l’accesso a un bando e’ complicato, ma porta dei vantaggi notevoli.”

“È importante farlo in questo momento di rallentamento dell’economia, in cui va sostenuta la domanda interna. In questo momento stanno nascendo molte imprese, a dimostrazione che non e’ vero che Roma e il Lazio siano un territorio pigro, ma le pmi- ha concluso Tagliavanti- vanno incoraggiate ed e’ su questo che si basa la collaborazione tra Camera e Regione”.

Un primo incontro di oggi nella sala del Consiglio di via de’ Burro’ ha presentato alle imprese le iniziative pensate da Forma Camera, l’Azienda speciale della Camera di commercio di Roma per l’organizzazione di corsi di formazione, qualificazione, aggiornamento e specializzazione, presieduta da Erino Colombi.

Per aiutare le imprese a districarsi nel mondo dei finanziamenti europei, la Camera di commercio e la Regione Lazio hanno stipulato accordi con gli ordini professionali di avvocati, commercialisti e ingegneri, che metteranno le loro competenze a disposizione dei piccoli e medi imprenditori che vogliono accedere ai fondi e partecipare ai bandi.

A promuovere il programma, il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli, secondo il quale “questa sinergia puo’ essere la chiave di lettura per cercare di aumentare la percentuale dei fondi europei usati dalle imprese e dai cittadini del Lazio. Era utile in questa fase di conclusione dei bandi Por Fesr 2014-2020 dare informazioni e iniziare un percorso”.

Un plauso al consigliere di opposizione per l’iniziativa e’ arrivato dall’assessore regionale allo Sviluppo economico, Paolo Orneli, che ha sottolineato la necessita’ della politica di “esercitare la rappresentanza con momenti di condivisione. Abbiamo bisogno di un buon governo e dello sforzo comune per risolvere i problemi di coloro che vogliono investire. È necessario un approccio globale che comprenda le istituzioni, la Camera di commercio e gli ordini professionali per rendere alle imprese un approccio piu’ semplice, soprattutto in questo momento in cui sul versante dei bandi ci sono molte opportunita’”.

Più informazioni su