Celli-Baglio: in palestre scuole va garantita attività sportiva

Roma – “Chiediamo che le palestre scolastiche non vengano utilizzate per la didattica da settembre nelle scuole e negli istituti superiori della Citta’ metropolitana. E’ quanto abbiamo ribadito oggi nel corso della commissione congiunta Scuola e Sport della Citta’ metropolitana di Roma Capitale, convocata sul tema. Vogliamo che le palestre e gli altri spazi restino destinati alle attivita’ sportive degli studenti e in questa direzione si sono espressi anche la vicesindaca Zotta e i tecnici responsabili, presenti in commissione.”

“Ora pero’ sollecitiamo una presa di posizione ufficiale dell’Ente che ribadisca questa volonta’ e che stabilisca anche la sospensione dei canoni per le associazioni che gestiscono i corsi pomeridiani nelle palestre, che quest’anno non hanno potuto operare per diversi mesi. Sollecitiamo anche la proroga per un periodo delle concessioni a ristoro dei danni economici subiti”. Cosi’ in una nota Svetlana Celli e Valeria Baglio, presidenti rispettivamente della commissione Sport e della commissione Scuola della Citta’ Metropolitana di Roma Capitale.

“Serve una presa di posizione chiara e netta della Citta’ metropolitana che dia indicazioni alle scuole gia’ ora, prima della riapertura di settembre, su come svolgere i corsi nelle palestre scolastiche, perche’ alcuni direttori didattici senza indicazioni potrebbero scegliere in autonomia l’utilizzo delle palestre per la didattica. Quello che va scongiurato e’ l’assenza di attivita’ sportiva per i ragazzi che finalmente torneranno nelle scuole, seppure a turni e a fasi alterne.”

“L’attivita’ sportiva- concludono Celli e Baglio- e’ tanto piu’ necessaria ai ragazzi che quest’anno hanno subito un’inattivita’ forzata per la salute e la socializzazione, nel rispetto ovviamente delle norme sulla sicurezza. Una volonta’ espressa dell’amministrazione di via IV Novembre sarebbe una garanzia anche per le numerose associazioni sportive che operano nelle scuole del territorio. Per questo in piu’ abbiamo sollecitato l’attivazione anche a livello di Citta’ metropolitana di un Osservatorio Sportivo Scolastico, sul modello di quello operante a Roma Capitale, che possa essere di supporto con una presenza istituzionale stabile sul tema delle discipline sportive”.