RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Celli-Baglio: per tutela verde Roma servono azioni concrete

Roma – “Allarmi son fascisti! Per i pini di Roma scatta la damnatio memoriae della sindaca Raggi. Ora, per effetto di questa azione di propaganda, temendo la messa in campo di uno stuolo di solerti giardinieri bolscevichi che neutralizzino per sempre il potere minaccioso dei pini, avanziamo una proposta. Un’idea saggia, da chi siede all’opposizione e non ha troppe grane a cui pensare e si concentra sul bene di Roma”.

“Se e’ vero che molti degli alberi della Capitale sono a fine ciclo vita, come sentiamo dire da anni, proponiamo un ‘Comitato di saggi’ che, insieme ad esperti agronomi e storici dell’arte, individui una soluzione per Roma e che oltre a potature si pensi a reimpiantare alberi, non fuscelli ma proprio alberi. Con investimenti importanti e procedure che possano intercettare sostegni anche di privati e mecenati. Roma in pochi anni ha dimezzato il suo patrimonio arboreo e questa perdita e’ una faccenda che lega insieme salute e bellezza”.

“Proponiamo un’azione bipartisan delle forze presenti in Assemblea capitolina per dare vita a un comitato che guardi al futuro e rimetta al centro l’interesse per l’Ambiente con azioni concrete. Potrebbe essere di stimolo e pungolo a un’azione amministrativa ferma, che non sta garantendo neppure la cura ordinaria della citta’”. Cosi’ le consigliere capitoline Svetlana Celli (Lista Civica Roma Torna Roma) e Valeria Baglio (Partito Democratico).