Celli: bocciatura Tar su delibera Housing Sociale fatto grave

Roma – “La bocciatura da parte del Tar della delibera del Campidoglio sull’Housing Sociale mostra tutti i limiti di questa maggioranza. Con lo schema di convenzione approvato in Assemblea capitolina due mesi fa, la maggioranza e’ intervenuta su un tema delicato come il diritto all’abitare, con un approccio ideologico e propagandistico.”

“Ora la bocciatura del Tar, nella parte della riserva di una quota dell’housing all’emergenza abitativa, voluta dalla maggioranza M5S, fa emergere la gravita’ di una scelta profondamente sbagliata.”

“In questi lunghi quattro anni temi come la riqualificazione delle periferie, le opere a scomputo, l’approvazione dei Piani di Recupero delle Borgate, gli Articoli 11, l’Ufficio Condono sono rimasti al palo, bloccati dall’inerzia ideologica. Mentre il problema della casa a Roma diventa sempre piu’ difficile e le soluzioni sempre piu’ lontane.”

“Oltre 12 mila famiglie in lista d’attesa di un alloggio pubblico, l’emergenza abitativa al collasso, contributi all’affitto ancora non erogati, manutenzioni degli alloggi popolari inesistenti: e’ il quadro allarmante che dovrebbe stimolare la maggioranza ad azioni concrete e immediate, ma che invece testimonia scelte sbagliate, decisioni al palo e risposte del tutto inadeguate”. Cosi’ in un comunicato la capogruppo in Campidoglio della Lista Civica RTR, Svetlana Celli.