Celli: grazie a miopia Giunta Raggi danni a territori

Roma – “Disposto dal tribunale di Roma il sequestro preventivo dell’intero impianto Ama di Rocca Cencia, il sito che riceve i rifiuti indifferenziati di Roma, in seguito alle indagini sul rispetto delle norme igieniche. Dopo la chiusura dell’impianto del Salario nulla e’ stato fatto da Roma Capitale per alleggerire la mole di rifiuti che veniva trattata a Rocca Cencia. Fino alla decisione del Tribunale.”

“Dopo quattro anni senza un piano industriale, senza una visione a 360 gradi sul ciclo dei rifiuti e senza impianti Roma e’ di nuovo in emergenza. E dall’emergenza, si sa, si esce a caro prezzo. Con l’aggravante che non possiamo conoscere neppure a quanto ammontino i danni economici di questa politica miope dell’Amministrazione, dal momento che i bilanci di Ama che mancano all’appello sono ormai 3 e mezzo.”

“La politica fallimentare sui rifiuti della Giunta Raggi e’ evidente a tutti, i danni per la salute dei cittadini sono enormi, anche perche’ Rocca Cencia negli ultimi due anni ha lavorato a ritmi incessanti. Come era accaduto al Salario prima dell’inattivita’. Di immobilismo e mancate decisioni gli abitanti del territorio del VI Municipio ringraziano: hanno respirato ogni giorno i miasmi prodotti da un impianto piu’ che sovraccarico”. Cosi’ la capogruppo della Lista civica RtR, Svetlana Celli.