Celli: impianto Tufello, Cinque Stelle non dicono verità

Roma – “Alla crisi del M5S romano probabilmente ha contribuito non poco l’uso dei social di molti consiglieri. Pensano di affidare il proprio pensiero scrivendo una storia di parte, troppo spesso confutabile dai fatti. Uno degli ultimi post del presidente della commissione Sport di Roma Capitale, ad esempio, tira in ballo il presidente del III Municipio per un impianto sportivo che sarebbe in stato di abbandono. Notizie confuse e incomplete e qualche bugia, impongono di raccontare come stanno veramente le cose.”

“Caro presidente, quel post e’ come guardare al dito e non vedere la luna, solo che non c’e’ alcuna meraviglia nascosta dietro il dito. Cio’ che viene nascosta e’ l’esperienza triste della giunta Capoccioni, non a caso sfiduciata dagli stessi colleghi del M5S neppure a meta’ mandato. A quel pantano e’ seguita l’Amministrazione Caudo, scelta dai cittadini, che su questo impianto come su tante altre incompiute si e’ impegnata, ha lavorato e ha prodotto risultati.”

“Su quella struttura sportiva l’impegno di spesa e’ non a caso del dicembre 2018. Poi e’ stata pubblicata la gara d’appalto, aggiudicata il 3 aprile del 2019. So che per voi e’ quasi impossibile crederci, sono pochissimi i bandi che avete indovinato e che non sono stati bocciati o rinviati, ma i lavori sono iniziati pochi mesi dopo, il 25 giugno 2019, e si sono conclusi il 13 febbraio del 2020, pochi giorni prima della quarantena.”

“Ora un gruppo di lavoro tra gli uffici sta definendo i contenuti del bando per affidare la struttura, in coerenza con l’atto votato dal consiglio municipale nel giugno del 2019. Il centro sportivo sara’ affidato non solo in base a criteri economici ma soprattutto pensando all’integrazione sociale e ai bisogni del quartiere Tufello. Li’ l’amministrazione Caudo realizzera’ un polo sportivo a carattere sociale che si integrera’ con altre strutture come la palestra Valerio Verbano e la piscina comunale.”

“Il consigliere Diario si deve essere distratto e ha preso un’altra cantonata. Magari pero’ potrebbe ricordarsi del suo ruolo e intercedere presso gli uffici centrali per velocizzare due cose su cui Roma Capitale si attarda ormai da tempo: la ricostruzione del Centro anziani del parco delle Valli, che dipende dal Simu e che si attende da agosto 2019, e il bando per l’affidamento del gazebo del parco dei Sassi, fermo da novembre 2018. Devo dedurre quindi che il presidente Diario e’ poco informato o e’ in mala fede, ma questo non toglie che la sua responsabilita’ in Campidoglio gli imporrebbe di lavorare con le istituzioni e non di criticare per partito preso. Non si governa con i post, tanto piu’ quando non si racconta la verita’”. Cosi’ su facebook la capogruppo della Lista Civica Rtr, Svetlana Celli.