Celli: maggioranza in confusione su Piani di Zona

Roma – “Se da una parte la firma del Protocollo d’Intesa tra Regione Lazio e Campidoglio, finalizzato alla realizzazione delle opere di urbanizzazione dei Piani di Zona del II PEEP, finalmente apre uno spiraglio nella vicenda del completamento dei PdZ della periferia romana che da decenni attendono una soluzione, dall’altra la sentenza del TAR, che annulla Determinazione dirigenziale per il ricalcolo dei prezzi massimi di cessione degli alloggi costruiti nei Piani di Zona, aggrava il clima di incertezza che da quattro anni immobilizza il settore dell’edilizia Romana.”

“Ora, se e’ un diritto del Campidoglio ricorrere al Consiglio di Stato, non sono pero’ chiare le motivazioni per cui la maggioranza sceglierebbe di fare ricorso. Sui social la spiegazione data dalla Presidente della Commissione Urbanistica non convince, anche perche’ parla di indirizzi dati dalla Commissione d’Indagine sui Piani di Zona che si e’ riunita poche volte e non ha prodotto nessun documento formale dal quale si puo’ evincere una tale volonta’ della Commissione. La stessa presidente parla poi di legalita’ da ristabilire.”

“Ecco, se la Presidente e’ a conoscenza di fenomeni di illegalita’ ‘in mano a speculatori senza scrupoli’, come spiega su facebook, la invito a rivolgersi alla Procura per una denuncia dettagliata. Altrimenti sono chiacchiere che danneggiano solo l’Amministrazione e non portano alcun risultato a chi da anni aspetta una risposta e il riconoscimento di un diritto. E su questo l’Amministrazione dovrebbe non perdere altro tempo”. Cosi’ la capogruppo in Campidoglio della Lista Civica RTR, Svetlana Celli.