Quantcast

Celli: nonostante delibera si chiedono soldi ad associazioni

Roma – “Siamo alle solite e la questione ha, ormai, superato i limiti del surreale. Da una parte grandi proclami che sottolineano apparenti aiuti di questa Amministrazione nei confronti dell’associazionismo sportivo romano (per poi scoprire che sono quelli statali o regionali) e dall’altra il continuo nascondersi dietro a fredde e burocratiche determinazioni degli uffici, senza in alcun modo determinare il proprio ruolo politico e l’interpretazione esatta di una propria deliberazione.”

“Le palestre delle scuole non sono state utilizzate per i noti motivi Covid-19 e, quindi, le associazioni e le societa’ sportive hanno dovuto interrompere la propria attivita’ e, in alcuni casi, rimborsare le quote mensili agli utenti. Ma se, giustamente, e’ stato impedito l’uso delle palestre perche’ allora le associazioni sportive devono pagare un canone d’affitto per qualcosa che non hanno potuto utilizzare? A questa domanda, da noi piu’ volte sollecitata, e’ stato risposto con eclatanti articoli su giornali romani dove veniva sottolineato che ‘Roma, prima grande citta’ in Italia questa Amministrazione, approvando un atto in Assemblea, aveva cancellato il 100% dei canoni, fino alla riapertura delle palestre’, cosa, peraltro, gia’ fatto dalla Citta’ Metropolitana di Roma.”

“Comunque, ben fatto, finalmente un atto politico, votato all’unanimita’, la Delibera di Assemblea Capitolina numero 78 del 2020, utile al movimento sportivo di base. Ora veniamo a conoscenza che il Municipio XI chiede alle associazioni sportive il ‘riconoscimento del debito’ nei confronti dell’amministrazione senza il quale non potra’ essere approvata la proroga della concessione. E questa interpretazione viene accreditata dal Dipartimento Sport. Ricordiamo che al Municipio Roma XI esiste un Delegato da parte della Sindaca Raggi, gia’ sfiduciato dalla propria stessa maggioranza, e la delega allo sport e’ assegnata all’Assessore capitolino Frongia che opera con il Dipartimento Sport.”

“Quindi non si potra’ dire che la mano destra non sappia cosa fa la mano sinistra. Ma almeno volete metterci la faccia ed impedire che atti dell’Assemblea Capitolina non siano alla merce’ di singole interpretazioni dei dirigenti amministrativi? Ma la Politica dove sta? Silenzio assordante”. Cosi’, su facebook, la capogruppo in Campidoglio della Lista Civica RTR, Svetlana Celli.