RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Celli-Palumbo: pasticcio per Bioparco, no nomine per membri cda

Roma – “Pasticcio per il Bioparco. E’ passato piu’ di un anno dall’annuncio del Campidoglio del bando per i membri del cda e ancora non ci sono le nomine. L’avviso e’ stato pubblicato e la selezione si e’ conclusa con la scelta dei membri da parte della sindaca, ma quel bando e’ stato impugnato da un partecipante escluso e tutto ora e’ fermo in attesa della pronuncia del Tar, prevista il 10 ottobre. La storia del bando era stata tribolata anche prima, perche’ e’ stato necessario fare in corso d’opera un’integrazione per coprire il posto che per legge va riservato alle donne, per equa rappresentanza dei generi anche nei cda. Di pasticcio in pasticcio si e’ arrivati a questo stallo che sta bloccando le decisioni ufficiali del Bioparco”.

“Un bando senza criteri oggettivi, a parte il requisito della laurea, che presta il fianco a nomine di parte e a conseguenti ricorsi e contenziosi. Viene poi di fatto bypassata la commissione competente per il parere, che comunque sarebbe superfluo visto che la scelta finale viene fatta dalla sindaca. A questo punto e’ meglio saltare questo finto passaggio. E, piu’ in generale, che senso ha simulare una selezione pubblica se non vengono stabiliti criteri oggettivi. Si dica senza ipocrisie che la scelta e’ su persone di fiducia della prima cittadina e non si perda un anno con un procedimento che e’ solo di facciata e fa perdere a Roma non solo un anno, ma anche soldi pubblici per i ricorsi”.

Cosi’ in una nota il capogruppo capitolino della Lista civica Roma torna Roma, Svetlana Celli e il presidente della commissione Trasparenza di Roma Capitale, Marco Palumbo, al termine della seduta di commissione sull’argomento.