Quantcast

Celli: su bonus affitti ritardi inammissibili

Roma – “Il Comune cerca urgentemente personale per gestire le richieste di contributo di sostegno all’affitto. La richiesta di trasferire da altri uffici 50 dipendenti, per destinarli alla gestione delle domande di contributo arrivate al Dipartimento Patrimonio, arriva in forte ritardo rispetto alle necessita’ dei cittadini ai quali spetta il contributo. E’ passato quasi un mese dalla pubblicazione del Bando della Regione Lazio che ha trasferito a Roma Capitale 12,5 milioni di euro.”

“Trenta giorni di ritardo che potevano essere tranquillamente evitati con una maggiore organizzazione, anche perche’ la Regione, per facilitare l’istruttoria capitolina, insieme al Bando, aveva pubblicato uno schema tipo di domanda che andava solo copiata e pubblicata. Il ritardo che si accumulera’ nell’erogazione del contributo all’affitto, andra’ a incidere sul bilancio delle famiglie piu’ esposte agli effetti economici del virus, per le quali anche una settimana di ritardo potrebbe essere determinante. Lo scorso coordinamento operativo nella gestione di questo contributo, mette in risalto una evidente impreparazione della maggioranza che si dimostra fortemente inadeguata a fronteggiare una situazione di emergenza come l’attuale.”

“Ora la conseguenza e’ che in altri comuni le procedure sono molto piu’ avanti rispetto a Roma. Anche nella lettera di reperimento del personale si legge che i tempi, con cui il Comune prefigura di smaltire le pratiche, siano prevedibili per la fine di luglio. E questo e’ inammissibile, perche’ oltre ai ritardi nell’erogazione dei buoni spesa non si fa fronte ai bisogni delle persone neppure con questo strumento. In piu’, senza organizzazione non e’ neppure possibile ipotizzare la quantita’ di fondi ulteriori che saranno necessari. Esprimo tutta la mia preoccupazione per le difficolta’ che molte persone dovranno sostenere, dovute alla lentezza di questa Giunta”. Cosi’ in un comunicato la capogruppo della Lista Civica RTR, Svetlana Celli.