RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Celli: vento non sta cambiando, ritardi su verde e opere

Roma – “Nell’attesa, lunga 32 mesi, di un vento che non sta cambiando, a cambiare il volto della citta’ e’ il vento, quello reale pero’. Troppi gli alberi venuti giu’ per il maltempo, che hanno messo a rischio la sicurezza di romani e turisti e interdetto parchi e perfino i giardini delle scuole. Alla lentezza con cui la sindaca affronta il cambio dei vertici dell’Ambiente e dell’azienda dei rifiuti, dopo aver decapitato i vertici di Ama e dipartimento capitolino, si aggiunge il ritardo accumulato nella manutenzione ordinaria del verde”.

“Una paralisi a cui si aggiunge quella per le opere pubbliche, con oltre 200 milioni di euro bloccati da gare non aggiudicate o mai partite, come i lavori per piazza Venezia o quelli per la Tiburtina e l’Aurelia, o ancora quelli per la manutenzione della caditoie o la manutenzione delle scuole. La denuncia dettagliata fatta dall’Acer fotografa una decrescita economica della Capitale, che rischia di finire in una crisi occupazionale senza precedenti e di diventare ancora piu’ debole sul piano nazionale”.

“Come potra’ essere ascoltata dal governo centrale un’Amministrazione guidata da chi non riesce a spendere neppure i fondi disponibili e penalizzata da una guida cosi’ poco autorevole?”. Cosi’ in un comunicato la capogruppo in Campidoglio della Lista Civica Roma Torna Roma, Svetlana Celli.