RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Centorrino: situazione alberature in Municipio VIII sempre preoccupante

Roma – “La situazione delle alberature nel territorio del Municipio VIII diventa sempre piu’ preoccupante. E’ ormai cronica la mancanza di potature, della cura delle essenze arboree, delle vie e dei parchi nel Municipio rappresentando un pericolo per la sicurezza dei cittadini. Solo negli ultimi giorni infatti si sono susseguiti diversi crolli di alberi e rami causando danni, come accaduto in Via Accademia del Cimento, Parco di Via Badia di Cava e Viale Leonardo da Vinci, per fare solo alcuni esempi. Al di la’ degli eventi naturali, come le improvvise piogge estive e autunnali, cosa ampiamente risaputa, bisogna al piu’ presto intervenire perche’ quella che era una ricchezza per il comune piu’ verde d’Europa e’ ormai fonte di insicurezza e preoccupazione”. Lo dichiara Michele Centorrino, assessore alle Politiche ambientali del Municipio VIII.

“Sono anni che il territorio aspetta senza risposte interventi per le potature delle vie alberate, a partire dai casi piu’ preoccupanti ed urgenti come: via Comodilla, via Costanzo Cloro, via Tazio Nuvolari, via Chiabrera, solo per citarne alcune. Per non parlare poi delle numerose richieste di intervento fatte da questo assessorato ancora senza risposta. La mancanza di interventi ha messo in crisi anche la sicurezza nei parchi e nei giardini del nostro territorio come il Parco Pullino, il Parco Scott e i giardini di Via Baldovinetti, tra gli altri- prosegue Centorrino- Viviamo di interventi spot, come la piantumazione dei ‘peri elettorali’ in via Licata, piantati dal Comune poco prima delle elezioni municipali e gia’ morti, quando invece servirebbe anche un programma dettagliato di nuove piantumazioni”.

“Per quanto sopra descritto, auspico un intervento risolutivo del problema, facendo appello alla sindaca Virginia Raggi, all’assessore alla Sostenibilita’ ambientale, Giuseppina Montanari, di attivarsi per far si’ che ci sia una radicale inversione di tendenza e tutelare il patrimonio del verde della citta’ di Roma”.