RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

CENTURIONI, SANTORI: “NO A DEGRADO AUTORIZZATO, ROMA NON SI VENDA”

Più informazioni su

“Dopo la patente ai centurioni, vu’ cumprà giullari a corte, parcheggiatori abusivi custodi delle scuderie imperiali e camion bar trasformati in bighe indorate”. Lo scrive in un tweet Fabrizio Santori, presidente delle Commissione Sicurezza di Roma Capitale e membro della Commissione Turismo, a proposito della possibile regolamentazione di chi si traveste da centurione.

“I problemi non si risolvono rassegnandosi davanti al degrado e alla prepotenza, né legittimando situazioni che mettono in ridicolo la città davanti al mondo intero solo perché sono state incautamente tollerate per anni. Dopo aver sdoganato chi si traveste da antico romano daremo via libera anche a vu’ cumprà travestiti da giullari a corte, camion bar trasformati in bighe indorate che offendono la vista e impregnano le millenarie rovine del fumo delle patatine fritte? O forse qualcuno sta pensando ad autorizzare i parcheggiatori abusivi come custodi delle moderne scuderie insieme ai lavavetri come novelli stallieri? Lasceremo scivolare le periferie nell’abbandono autorizzando ogni sorta di espediente per tirare a campare ed infischiarsene del decoro? E’ necessario affermare il rispetto delle regole, ma questo processo non si realizza autorizzando quello che si dovrebbe vietare. Auspico che il sindaco Alemanno rifletta su questi temi e soprattutto sul fatto che i veri problemi della città sono altrove. Non svendiamo e ridicolizziamo Roma e gli uomini che l’hanno resa Eterna”, conclude Santori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.