Cgil: per ridare dignità a nuovi poveri, contrattazione sociale

Più informazioni su

Roma – “C’e’ bisogno di ricucire lo strappo sociale con le persone che si sono impoverite con la crisi e di dare risposte alle persone che soffrono. La contrattazione sociale e’ lo strumento per ridare dignita’ alle persone e per sgonfiare quella rabbia sociale che si e’ creata a causa del fatto che la gente si e’ sentita abbandonata”. Cosi’ Michele Azzola, segretario generale della Cgil Roma e Lazio, in occasione dell’attivo dei quadri e delegati di Cgil, Cisl e Uil che oggi si sono riuniti per fare il punto sulle politiche sociali a Roma. “Il sociale- ha aggiunto Azzola- purtroppo e’ stato un tema su cui gli scandali romani hanno portato ai tagli peggiori. Ma ora quei tagli li pagano i cittadini pesantemente. Cgil, Cisl e Uil hanno il dovere di mettere in campo questa iniziativa perche’ e’ ora di ripuntare sulla qualita’ della vita per anziani, persone con difficolta’ o con disagio sociale. Le persone devono trovare dall’amministrazione di prossimita’, ovvero il Comune, delle risposte chiare”.

Più informazioni su