Quantcast

Cgil Roma-Lazio: Roma Metropolitane a rischio chiusura, Raggi deve rimuovere Lemmetti

Roma – “Quello che avevamo denunciato da quando è cominciata l’assurda vicenda di Roma Metropolitane, e ribadito con forza nella discussione al consiglio comunale nell’ottobre del 2019, si sta puntualmente consumando”. Così in un comunicato la Cgil e la Filt Cgil di Roma e del Lazio.

“La superficialità e la distrazione politica come filosofia dell’agire pubblico stanno portando inevitabilmente alla chiusura di Roma Metropolitane. Dall’altro giorno è stata attivata per la stragrande maggioranza dei lavoratori il Fis e non ci stupirebbe se il prossimo passaggio fosse il fallimento della società.”

“Tutto questo- precisano i sindacati- avviene nel silenzio colpevole dell’assessore Lemmetti e della giunta comunale. Ecco le conseguenze quando tematiche delicate, che incidono sulla vita e il lavoro di centinaia di persone oltre sullo sviluppo della nostra metropoli, vengono affidate ad amministratori improvvisati, senza empatia e nessuna specifica competenza.”

“Il cinismo dell’azione politica della giunta e dell’assessore Lemmetti si qualifica in questo atteggiamento di voluta indifferenza alle sorti dei lavoratori ma soprattutto priva questa città, che soffre ormai da decenni di nanismo politico, di un’azienda di professionisti seri, lavoratori capaci e responsabili, in grado di realizzare e progettare opere per la mobilità, di cui Roma ha estremo bisogno, e di svolgere la funzione di stazione appaltante per tutti i lavori, ad esempio la manutenzione delle metropolitane di cui c’e’ necessità urgente.”

“Se il vero obiettivo dell’assessore Lemmetti e della giunta era quello di chiudere le aziende partecipate- dicono ancora i sindacati- ci sta sicuramente riuscendo.”

“La prossima purtroppo potrebbe essere Atac, l’azienda di trasporto pubblico sta vivendo un momento difficile: se non si interviene seriamente e concretamente, il concordato preventivo, al quale abbiamo dato il nostro assenso con molti dubbi e perplessità, rischia di consegnarsi al fallimento.”

“Anche se mancano pochi mesi alle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale, la sindaca Raggi potrebbe dare un forte segnale di autonomia e discontinuità rimuovendo l’assessore Lemmetti da un incarico in cui ha dimostrato i suoi evidenti limiti politici e cambiare le strategie adottate fino a oggi che si sono dimostrate perdenti per la città”.