Ciaccheri: stop a supplenti-trottole in infanzia e nidi

Più informazioni su

Roma – “Dai Municipi, dalle Organizzazione Sindacali, dal personale e dalle famiglie sono arrivate pressanti le richieste all’Assessora alla Scuola Veronica Mammi’ di stoppare le assurde disposizioni varate nelle ultime settimane, dove si da’ il via libera all’utilizzo come trottole del personale supplente di scuole dell’infanzia e asili nido comunali, in spregio a tutte le direttive delle autorita’ per ridurre al minimo il rischio contagio da COVID-19.”

“Sempre alla Mammi’ abbiamo chiesto assieme alla nostra Assessora alla Scuola Francesca Vetrugno, vista la necessita’ di un maggiore impiego di personale, di trasformare tutti i contratti part-time, sottoscritti da centinaia di precarie, in contratti full-time”. Cosi’ il Portavoce di Liberare Roma e Presidente del Municipio Roma VIII, Amedeo Ciaccheri sulla pagina Facebook.

“Abbiamo chiesto, ancora, che venga garantito il diritto per i bambini e le bambine con disabilita’ di avere un educatore di supporto e l’insegnante di sostegno. Dall’assessorato capitolino alla scuola nessuna risposta!”

Prosegue Ciaccheri: “Le organizzazioni sindacali e il personale sono in stato di agitazione, le famiglie lamentano giustamente che i servizi sono in forte difficolta’ e la sicurezza dei propri figli e’ messa in discussione da scelte incomprensibili su scuole e nidi.”

“L’Assessora Mammi’ ammetta il fallimento di una gestione troppo accentratrice e una task force portatrice di idee che alla prova dei fatti si sono rivelate inutili e dannose.”

“Questa e’ l’ultima chiamata e se non si ascolteranno Municipi, Sindacati e famiglie, l’unica soluzione sara’ quella di una protesta radicata e diffusa a difesa della bambine e dei bambini e di tutto il personale che ogni giorno si fa in quattro per mandare avanti servizi fondamentali”, ha concluso Ciaccheri.

Più informazioni su