Ciacciarelli: vaccinazione disabili, Regione Lazio preveda protocollo

Roma – “Condivido la preoccupazione ed i timori sollevati dalla Federazione Italiana Superamento Handicap (FISH); bisogna prevedere al piu’ presto un apposito protocollo operativo per i disabili che rischiano di rimanere fuori dal piano vaccinale, o di poterne usufruire in ritardo, quando, proprio alla luce della loro situazione, avrebbero diritto ad un corsia preferenziale.”

“Si tratta di un’azione prioritaria che la Regione Lazio non puo’ ignorare. Non bisogna commettere l’errore altresi’ di effettuare delle distinzioni, in ordine alla somministrazione, a seconda dei diversi tipi di disabilita’.”

“L’argomento va affrontato nella sua totalita’. Il problema sorge dal fatto che, secondo le diposizioni del Ministero della Salute, i vaccini per le persone con disabilita’ dovrebbero partire dal mese di febbraio, contemporaneamente a quelle per gli over 80.”

“In teoria, nella pratica il 70% di loro viene tagliato fuori senza tante spiegazioni, e la cosa grave e’ che le Regioni non assumono posizioni o provvedimenti in tal senso. Zingaretti non resti sordo a questa richiesta d’aiuto”. Cosi’ in un comunicato il consigliere regionale del Lazio, Pasquale Ciacciarelli (Lega).