RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Cioffredi: Operazione Apogeo ha colpito al cuore il clan Spada

Roma – “Con l’Operazione Apogeo, che ha portato al sequestro di beni per un valore di 19 milioni di euro, si colpisce al cuore il potere criminale del clan Spada. Esprimiamo ancora una volta gratitudine e sostegno alla Procura di Roma, alla Direzione Distrettuale Antimafia, al Tribunale delle Misure di Prevenzione e alla Guardia di Finanza di Roma per questa operazione tanto complessa quanto incisiva. L’entita’ del sequestro e la qualita’ indicano quanto robusto sia il livello di inquinamento nell’economia legale da parte del clan ma anche la capacita’, attraverso le associazioni sportive e le palestre, di creare consenso sociale attorno alla loro attivita’ criminale”.

“Questo elemento non puo’ non interrogare tutte le Istituzioni, le associazioni di impresa, il terzo settore sulla necessita’ di non delegare la lotta alle mafie alla lodevole azione repressiva della Magistratura e delle Forze di Polizia. Adesso ognuno con le proprie responsabilita’ deve contribuire a scatenare una vera e propria ribellione civile accompagnando il lavoro investigativo con azioni concrete di disboscamento di tutti quegli spazi di cui si alimenta il potere mafioso”. Cosi’ in un comunicato Gianpiero Cioffredi, Presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalita’ della Regione Lazio.