Circolo Pd Marconi: “PUP Fermi, cosa succede dal 12 luglio?” foto

Più informazioni su

    A partire dal giorno 12 luglio nell’area di Via Enrico Fermi all’altezza dei civici 154-164 si svolgeranno dei lavori eseguiti dalla società CAM.
    Questi lavori, definiti scavi archeologici, sono propedeutici alla realizzazione di un parcheggio nella Via Enrico Fermi.
    Si rammenta a questa Amministrazione Comunale ed a quella Municipale che nel marzo 2011 l’Amministrazione Comunale aveva sospeso i lavori in virtù del periodo di fiorescenza degli alberi.
    Pertanto, non trovandoci in stasi vegetativa, nessun albero deve essere toccato nel corso degli interventi di luglio/agosto.
    Si invitano quindi le Amministrazioni Comunali e Municipali a vigilare, per quanto di loro competenza, affinchè non siano violate disposizioni precedentemente emanate.
    Si rammenta altresì che le richieste del circolo PD Marconi inerenti la disponibilità o meno di un permesso a costruire rilasciato alla ditta CAM, richieste inoltrate all’Amministrazione Comunale a fine Marzo-inizio Aprile non hanno avuto risposta, così come l’interrogazione presentata dal consigliere comunale Paolo Masini.
    La posizione del circolo PD Marconi al riguardo dell’intervento di realizzazione del PUP Fermi – posizione di sostanziale critica che chiede il fermo della realizzazione della quale non si ravvisano ricadute positive per i cittadini – è stata resa pubblica alla cittadinanza ed ai vari livelli istituzionali.
    (si veda: http://pdmarconi.wordpress.com/2011/06/07/assemblea-direttivo-ed-iscritti-piano-urbano-parcheggi-e-pup-fermi/)
    Ad oggi questi cittadini – i cittadini di via Enrico Fermi, i 5.421 firmatari di una petizione indetta dal locale Comitato NO PUP Fermi nella sua autonomia – non hanno avuto risposta alle molteplici richieste, indirizzate al Comune, di studiare soluzioni alternative con impatto meno traumatizzante per la via ed il quartiere.
    In questi giorni il circolo PD Marconi è stato “contattato” in due occasioni dalla società CAM.
    Il dibattito pubblico che si svolgerà alla Festa dell’Unità il prossimo 14 luglio dal titolo “Parcheggi: è possibile una strada diversa?” sarà il luogo giusto per far emergere le posizioni dei cittadini e degli “attori coinvolti”. Oggi il problema della sosta e delle possibili soluzioni è un problema di tutta Roma.
    Per noi questa è la democrazia, un confronto de visu e che non passa attraverso prove di forza con l’acquisto di paginoni sui giornali nazionali (CAM su diverse testate nazionali) in cui si rasenta l’intimidazione verso quei cittadini che difendono loro diritti. E crediamo sia palese a tutti il diverso peso delle disponibilità economiche usate per pubblicizzare un progetto.
    E’ il momento della responsabilità, di poter guardare con rispetto noi stessi, di poter farci guardare con rispetto.

    Più informazioni su