Città Metropolitana, Zotta: ricordiamo l’importante ruolo ricoperto da Roma e sua provincia

Roma – La biblioteca istituzionale della Citta’ metropolitana di Roma Capitale e archivio storico di Villa Altieri pubblica oggi il percorso bibliografico relativo alla Festa della Liberazione nazionale. Il percorso prevede una panoramica di testi legati alla Resistenza, che ne ripercorrono la storia attraverso diversi aspetti. Il ricordo delle donne, che furono parte attiva della lotta di liberazione dal nazifascismo, attraverso un testo che ne ricorda le storie; “Anniversari”, di Giuseppe Bruno, Presidente della Provincia di Roma dal 56 al 60, autore un testo pensato per trasmettere memoria e valori ai giovani studenti, che fu distribuito gratuitamente agli istituti scolastici dell’amministrazione; numerosi focus sulla storia del territorio, dalla ricostruzione della Resistenza nei Monti Lepini ai quartieri dell’Appio Latino e Tuscolano, all’alta valle dell’Aniene, dove ebbero luogo l’eccidio Villa Spada e la strage delle Pratarelle.

“Roma e il suo territorio – dice Teresa Zotta, di Citta’ metropolitana di Roma Capitale – furono luoghi di resistenza, dove si consumarono efferate stragi ma anche momenti strategici essenziali per l’evoluzione della fase finale della guerra e la fine dell’occupazione nazifascista. Fu anche grazie all’allora amministrazione provinciale che si e’ colmata negli anni la lacuna sulla conoscenza del contributo che i cittadini romani e delle aree circostanti dettero nella lotta di liberazione. In una giornata in cui le celebrazioni ufficiali e istituzionali sono state limitate dall’emergenza, non per questo e’ venuto meno il ricordo. La Citta’ metropolitana ricostruisce il filo della storia, proponendo approfondimenti bibliografici per continuare a tenere viva la memoria di come e’ nata la nostra democrazia”.