RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Civati: fermare legge che permette di sparare alla cieca

Roma – “Il governo, impantanato sulla manovra, ha gia’ pronta l’ennesima operazione di propaganda firmata Salvini, con il Movimento 5 Stelle a capo chino che accetta. Ed e’ un’iniziativa pericolosissima perche’ diminuisce la sicurezza degli italiani: la riforma della legittima difesa. Il testo unificato, depositato al Senato, introduce il principio di sparare ‘in stato di grave turbamento’. In pratica si potra’ sparare alla cieca, al primo rumore creando situazioni estremamente pericolose. Soprattutto perche’ questo spingera’ i ladri ad armarsi in un crescendo di tensioni da far west”.

Lo dichiara Giuseppe Civati, fondatore di Possibile, commentando l’accelerazione dell’iter sulla riforma della legittima difesa. “Il governo – aggiunge Civati – ascolti le parole di buonsenso di Carlo Martelli, rapinato nella sua villa a Lanciano nei giorni scorsi. Nonostante lo shock ha detto di non voler mai una pistola. Perche’ le armi in casa sono un’illusione di sicurezza: in realta’ sono un pericolo per l’incolumita’. Questa legge va percio’ fermata con un’opposizione intransigente”.