Quantcast

Codacons: domeniche ecologiche favoriscono furbetti

Roma – “Inutili palliativi che finiscono per arrecare un danno ai cittadini onesti e avvantaggiare i soliti ‘furbetti'”. Cosi’ in una nota il Codacons commenta il ritorno delle domeniche ecologiche nella Capitale per prevenire e contenere l’inquinamento atmosferico.

“Si tratta di misure spot che non hanno alcuna ripercussione positiva sulla qualita’ dell’aria e sull’inquinamento- spiega il Codacons- Le domeniche ecologiche da un lato costringono i cittadini onesti a lasciare a casa l’auto, con i conseguenti disagi legati all’inadeguatezza dei trasporti pubblici a Roma, dall’altro permettono ai soliti ‘furbetti’ di circolare in barba ai divieti, grazie ai controlli insufficienti dei vigili urbani sulle strade”.

“Non si risolve certo il dramma dello smog ricorrendo a qualche domenica senza auto, perche’ quel che serve davvero contro l’inquinamento e’ spingere i cittadini a lasciare sempre piu’ spesso a casa la propria automobile, offrendo loro trasporti pubblici efficienti, puntuali e in grado di far fronte alla domanda- conclude Codacons- specie nelle ore di punta, quando bus e metro diventano sovraffollati e impossibili da utilizzare”.