RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Codacons: domeniche ecologiche non risolveranno problemi smog

Roma – Scatta dopodomani la prima delle domeniche ecologiche previste dal Campidoglio, mentre dall’1 gennaio 2019 partira’ lo stop per circa 200mila vetture diesel circolanti a Roma e nell’hinterland. Provvedimenti che, secondo il Codacons, non risolveranno il problema dello smog in citta’ e determineranno solo danni per i cittadini.

Si tratta di misure spot, semplici palliativi che non migliorano sul lungo termine la qualita’ dell’aria e l’inquinamento. Le domeniche ecologiche da un lato costringono i cittadini onesti a lasciare a casa l’auto, con i conseguenti disagi legati all’inadeguatezza dei trasporti pubblici a Roma, dall’altro permettono ai soliti ‘furbetti’ di circolare in barba ai divieti, grazie ai controlli insufficienti dei vigili urbani sulle strade.

Lo stop alle auto diesel dal 2019, inoltre, produrra’ un danno economico ingente agli automobilisti se non sara’ affiancato da strumenti per consentire un ricambio del parco veicolare e sostenere le famiglie coinvolte. “Cio’ che realmente serve contro l’inquinamento e’ spingere i cittadini a lasciare sempre piu’ spesso a casa la propria automobile, offrendo loro trasporti pubblici efficienti, puntuali e in grado di far fronte alla domanda- afferma il presidente Carlo Rienzi- In tal senso il Comune dovrebbe disporre la gratuita’ di tram, bus e metro nelle ore di punta, in modo da incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici e ridurre in modo strutturale l’inquinamento atmosferico”.